Skip to main content

IL CASO MORO E LA PRIMA REPUBBLICA

$45.00

1 in stock

SKU: 9788828206842 Category:

Description

Description

TITLE: Il Caso Moro E La Prima Repubblica – Breve Storia Di Una Lunga Stagione Politica
AUTHOR:
 Walter Veltroni
PUBLISHER: Solferino Editore
YEAR OF PUBLICATION: 2021
GENRE: Italian Society, Politics & Communications
RECOMMENDED AGE: Adults
NUMBER OF PAGES: 202
FORMAT: Paperback 15cm x 22cm
LANGUAGE: Italian

ITALIAN DESCRIPTION:
«Quell’automobile traforata di colpi, quei giornali sparsi sul sedile posteriore, quel corpo coperto da un lenzuolo, quel rivolo di sangue che attraversa l’asfalto di via Fani. Immagini, impresse nella nostra memoria, che scandiscono un passaggio d’epoca.» Quando e perché è finita la Prima Repubblica? Per rispondere a questa domanda Walter Veltroni ricostruisce un intero, travagliato, capitolo della nostra storia a partire dal rapimento e dall’uccisione di Aldo Moro, che mette fine al disegno politico più ambizioso del secondo dopoguerra, un’alleanza tra la Dc di Zaccagnini e il Pci di Berlinguer, e apre una crisi che forse non si è mai chiusa. Attraverso gli anni del terrorismo e della strategia della tensione, degli attentati e dei Servizi segreti, delle sfide elettorali e delle mancate riforme; da Andreotti a Craxi, da Leone a Cossiga, dal rischio di un colpo di Stato alla scoperta dell’organizzazione segreta Gladio, dalla P2 a Tangentopoli e oltre. L’autore riavvolge il filo della memoria nazionale attraverso eventi e ricordi vissuti da se stesso e dai protagonisti dell’epoca: intreccia così le testimonianze di Virginio Rognoni, Claudio Martelli, Emma Bonino, Beppe Pisanu, Claudio Signorile, Rino Formica, Aldo Tortorella, Achille Occhetto, Mario Segni, ma ritrova anche una rivelatrice intervista al brigatista Prospero Gallinari, carceriere dello statista democristiano assassinato. Un’inchiesta nel nostro passato che illustra fatti, personaggi, versioni inedite e interpretazioni politiche riportando alla luce l’eredità di un disegno infranto che ancora grava sull’Italia di oggi.

ENGLISH DESCRIPTION:
“The More Case And The First Republic”: “That car pierced with blows, those newspapers scattered on the back seat, that body covered by a sheet, that trickle of blood that crosses the asphalt of Via Fani. Images, imprinted in our memory, which mark a passage of time”.  When and why did the First Republic end? To answer this question Walter Veltroni reconstructs an entire, troubled, chapter of our history starting from the kidnapping and killing of Aldo Moro, which puts an end to the most ambitious political plan of the second post-war period, an alliance between Zaccagnini’s DC and Berlinguer’s PCI, and opens a crisis that perhaps has never ended. Through the years of terrorism and the strategy of tension, attacks and secret services, electoral challenges and failed reforms; from Andreotti to Craxi, from Leone to Cossiga, from the risk of a coup d’état to the discovery of the secret organisation Gladio, from P2 to Tangentopoli and beyond. The author rewinds the thread of national memory through events and memories lived by himself and by the protagonists of the time: thus, he weaves the testimonies of Virginio Rognoni, Claudio Martelli, Emma Bonino, Beppe Pisanu, Claudio Signorile, Rino Formica, Aldo Tortorella, Achille Occhetto, Mario Segni, but also finds a revealing interview with the Brigadier Prospero Gallinari, jailer of the murdered Christian Democrat statesman. An investigation into our past that illustrates facts, characters, unpublished versions and political interpretations, bringing to light the legacy of a broken design that still weighs on Italy today.

Additional information

Additional information

Weight0.1 kg